JSN ImageShow - Joomla 1.5 extension (component, module) by JoomlaShine.com

Ultimi Eventi

CORSO PIZZA IN TEGLIA ALLA ROMANA

     CORSO PIZZA IN TEGLIA ALLA ROMANA 2014  La Scuola Pizzaioli Professionisti D' Abruzzo , organizza il 1° corso di Pizza in Teglia alla Romana.  Lunedì 28 e...

Corso Pizzaiolo 2014 - Abruzzo - Teramo

      CORSO PIZZAIOLO   Settembre 2014       Sono  aperte le iscrizioni al Corso base per pizzaiolo (45 ore di Teoria/Pratica ), che si terrà  ...

Corso Pizzaiolo Novembre 2013

  Sono  aperte le iscrizioni al Corso base per pizzaiolo (45 ore di Teoria/Pratica ), che si terrà    dal 11 al 22 Novembre 2013, dalle 8:30 alle 13:00, dal Lunedì ...
Histats.com © 2005-2012 Privacy Policy - Terms Of Use - Powered By Histats
Home arrow Blog
Blog
Il pizzaiolo di Ieri, di Oggi e di Domani…. Stampa E-mail
giovedì 12 settembre 2013

 Il tempo passa e tutto cambia, il pizzaiolo di ieri è completamente diverso dal pizzaiolo di Oggi…. Mantiene la tradizione ma migliora la qualità, rispetta il prodotto antico, ma tenta anche di trasformarlo in una novità, in una sola parola si EVOLVE.

 
Celiachia: madre chiede di poter usufruire dei ticket in tutti i supermercati Stampa E-mail
martedì 27 agosto 2013

 Su change.org, spunta una petizione che non posso non condividere, un problema che ormai in continua crescita, perchè in continua crescita sono gli intolleranti al glutine, ad oggi solo alcuni supermercati si sono movimentati per cercare collaborazione con le ASL locali e offrire la possibilità ai propri clienti di spendere il buono statale presso di loro, ma non vi è ancora nessuna legge, per questo diventa difficile come trovare un ago in pagliai.... firmate anche voi la petizione e diamoci una mano..

 

Roma, 20 agosto 2013 - Sono 12.000 le persone che hanno già aderito in poche ore all’appello lanciato da Marina Pellizzari su Change.org per chiedere al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, di fare in modo che il ticket erogato mensilmente dallo Stato ai celiaci possa essere speso non solo nelle farmacie ma anche nei supermercati.


Marina Pellizzari è Geometra, celiaca e mamma di Francesco, un bambino di sei anni anche egli celiaco: “Non mi piace il fatto che si lucri sulla celiachia. Non si può pagare un kilo di farina che è semplicemente un misto di farina e amido di riso e mais 6,70 euro, è un furto!”

Una volta diagnosticata la celiachia si ha la possibilità di avere un "buono" mensile di circa 100 euro mensili per acquistare i prodotti senza glutine. Questo buono può essere speso tuttavia solo in farmacia, dove i prezzi dei prodotti gluten free sono più alti

“La celiachia è considerata una "malattia" anche se diventa malattia solo nel momento in cui il soggetto celiaco ingerisce il glutine, sostanza a cui il corpo del celiaco reagisce con vari effetti negativi e conseguente elevato rischio di cancro all'intestino” - ecco cosa scrive Marina Pellizzari nella petizione su Change.org - “I prezzi dei prodotti senza glutine sono purtroppo esorbitanti, soprattutto in farmacia, nonostante si tratti di prodotti contenenti ingredienti molto semplici, come farine di riso o di mais. I prodotti senza glutine non sono medicinali, ma solo prodotti fatti con materie prime senza glutine naturali! Gli stessi prodotti che si trovano in farmacia, al supermercato hanno un prezzo inferiore”.

“Ministro Lorenzin, chiediamo che venga consentito l'uso del ticket per celiaci erogato dallo Stato non solo nelle farmacie ma anche nei grandi supermercati dove i prodotti per celiaci sono più economici”, chiede Marina Pellizzari nel suo appello lanciato su Change.org che ha già raccolto oltre 12.000 adesioni.

 

Per monitorare in tempo reale l’andamento della petizione lanciata da Marina Pellizzari su Change.org: https://www.change.org/celiachia

 
Come reciclare il Cartone della pizza….proposte divertenti e innovative. Stampa E-mail
giovedì 11 aprile 2013

Il cartone della pizza rappresenta  uno degli errori più comuni quando si fa la raccolta differenziata. Esso, non va gettato interamente nel bidone del cartone, solo la parte pulita può essere reciclata, quindi dove buttare il restante cartone della pizza? Bene, per le  parti sporche o unte, bisognerebbe gettarlo nel secchio della raccolta indifferenziata.

Girovagando per internet però, ho trovato un blog che propone delle idee davvero carine, il cartone della pizza infatti ben  si presta ad essere riutilizzato per la realizzazione di numerosi progetti di riciclo creativo ed in modo particolare per ottenere praticamente a costo zero dei giocattoli con cui i bambini possano divertirsi in maniera semplice, oltre che degli oggetti d'arredamento per la casa, come una lampada fai-da-te da tavolo o dei quadretti decorativi.

Ecco 15 modelli da seguire...

 
Andare via dall’ Italia e fare il Pizzaiolo in Australia: l’ esperienza di Enrico…. Stampa E-mail
domenica 13 gennaio 2013


In questo momento di crisi, presi dalla sconforto e dalla sfiducia per il nostro Paese, sono tantissime le persone che vogliono scappare dall’ Italia per andare a cercare lavoro all’ estero, sperando, magari, di poter  iniziare vita nuova e migliore. Spesso però non si sa bene cosa ci aspetta negli altri paesi e si parte con la convinzione di “trovare l’ America”. 

Uno dei Paesi più gettonati in questo momento è l ‘ Australia,  così, visto che un nostro collega pizzaiolo ha iniziato già da alcuni anni la sua esperienza nella nuova "terra promessa", abbiamo deciso di intervistarlo.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 56
Free Joomla Templates