JSN ImageShow - Joomla 1.5 extension (component, module) by JoomlaShine.com
Home arrow La Storia Della Pizza arrow La storia della pizza
La storia della pizza PDF Stampa

 Ci sono varie tesi che riportano alla nascita della pizza, addirittura c'è chi dice che gli azzimi cotti da Mosè durante la fuga dall'Egitto non fossero altro che delle rudimentali pizzette oppure chi li fa risalire alle  antiche civilta' egiziane dove era usanza celebrarare il genetliaco del Faraone consumando un schiacciata,fatta di farina e acqua, condita da erbe aromatiche.

 

Le più concrete tracce della nostra Pizza arrivano però'  dopo la scoperta dell'America, quando verso la fine del 500 viene importato dal Perù il pomodoro, che dopo iniziali diffidenze fece il suo ingresso nella cucina tipica italiana, ma in particolar modo in quella napoletana.

La prima vera unione tra la pasta  e il pomodoro avvenne agli inizi del 600 quando qualcuno a Napoli su un pezzo di pasta che avanzava dalla preparazione del pane mise pomodoro,olio e sale.

Tra il 700 e 800 si afferma sempre di più come uno dei piatti della cucina napoletana preferiti dal popolo, tanto che cominciano a nascere luoghi di produzione  che definiscono sempre di più le caratteristiche del prodotto e che alla fine danno luogo alle prime pizzerie

Il successo fu immediato, un costo lieve ed un aroma delizioso,comincia cosi ad affermarsi l'abitudine di gustare la pizza presso questi forni, dove è da sempre pretesto per socializzare o battibeccare.

Alla fine del 700 anche gli aristocratici incontrano questo ormai tradizionale piatto, infatti Re Ferdinando II di Borbone aveva trovato in Antonio Testa detto NTUONO (che aveva una pizzeria alla Salita S.Teresa),il migliore dei pizzaioli.

La pizza intanto continua ad arricchirsi d' ingredienti, prima di alici , poi di formaggio finchè nel leggendario 9 giugno del 1889 il proprietario della pizzeria "PIETRO E BASTA", Raffaele Esposito viene invitato a corte per preparare una pizza a favore della Regina Margherita.Lui e sua moglie Rosa entrarono nelle cucine reali dove prepararone  tre pizze diverse:una con strutto ,formaggio e basilico ,l' altra con olio aglio e pomodoro ed una terza che aveva un ingrediente nuovo,la mozzarella unita al pomodoro e aromatizzata con una foglia di basilico. La regina vedendo questo disco che rappresentava anche il tricolore italiano la scelse, l'assaggiò e fece i più grandi complimenti a Don Raffaele che il giorno dopo la introdusse nella sua pizzeria con il nome di Pizza Margherita

 
Free Joomla Templates